phenom

Oltre alla presentazione della nuova GPU Radeon HD 2900 XT, AMD oggi ha presentato il nome dei nuovi processori dual e quad core (e fino ad 8 core unendo due processori quad sulla piattaforme FX!) che appariranno sul mercato nei prossimi mesi. C'è quindi la probabilità che sparisca, dopo il logo Pentium per Intel, anche quello Athlon di AMD, apparso per la prima volta nel lontano 1999 (ma la mia memoria storica potrebbe anche sbagliarsi :) )

K10

I processori Phenom (da "Phenomenal" performance, credo...) si posizioneranno nella fascia più alta del mercato, dedicata ai desktop più potenti e alle workstation (i server rimangono territorio delle CPU Opteron), e saranno caratterizzati dalla nuova architettura K10, che porta con se anche le seguenti innovazioni:

  • nuove estensioni SSE4
  • supporto SSE dual 128bit, contro quello a 64bit delle attuali versioni di processore Athlon 64 e Opteron
  • scheduler in virgola mobile a 36 vie, con ampiezza passata da 64 a 128 bit
  • raddoppio della bandwidth delle instruction fetch, passando da 16 a 32 bytes per ciclo di clock
  • nuova generazione di bus HyperTransport, revision 3.0, inizialmente solo per i processori desktop e in seguito anche sulle soluzioni server
  • raddoppio del bus tra le cache L1 e L2, passato da 128bit a 256bit (2 bus indipendenti da 128bit)
  • prefetcher modificati per fornire dati direttamente alla cache L1
  • aggiunta di un prefetcher DRAM integrato nel memory controller
  • memory controller ottimizzato, specificamente sviluppato per sfruttare la presenza di 4 core
  • tecnologia di virtualizzazione migliorata
  • gestione del risparmio energetico più avanzata che in K8

La data di lancio prevista non è stata annuciata, ma è molto probabile che i nuovi processori saranno disponibili per l'acquisto dopo l'estate. Speriamo solo che AMD non commetta l'errore fatto con la nuova Radeon HD 2900 e che i processori si rivelino sensibilmente più veloci dei top di gamma Intel, altrimenti si prevede un brutto periodo per la casa di Sunnyvale.

Maggiori informazioni sulla nuova architettura K10 si possono trovare a questo indirizzo.